ULTIME NOTIZIE
loading...
loading...

SUCCEDERA’ IL 24 DICEMBRE, MOLTISSIMA LA PAURA DELLA GENTE. GLI SCIENZIATI: “SARA’ DI CERTO UN EVENTO SPETTACOLARE”

523
Condivisioni Totali

Un vero e proprio incontro ravvicinato che fornirà agli appassionati un Natale con “Stella Cometa”

Un “Natale con i fiocchi” e’ quello che si avvicina a grandi passi. Un periodo caratterizzato dalla persistenza delle alte temperature, ben poco consone alla media stagionale che persisteranno  per tutto il mese prima di lasciare spazio al gelo di gennaio.

Una festività che verrà coronata da un evento raro per il suo genere: il noto asteroide 2003-SD220 sfiorerà il nostro pianeta, la Terra nella notte del 24 dicembre.

L’evento

Sarà ben visibile a causa dell’elevata vinicanza dell’ammasso roccioso che si porterà a circa 150 milioni di Km, alcune decine di volte la distanza che intercorre tra il nostro pianeta e la Luna, sfrecciando nel cielo notturno e ricordando la famosa Stella Cometa che nel credo storico-popolare rappresenta da sempre il segno vivente dell’avvento del Messia, nato in una mangiatoia ormai oltre due millenni. A fornirne notizia è la NASA come risultato del lavoro svolto con il programma Near-Earth Object Human Space Flight Accessible Targets Study, sviluppato appositamente per rilevare gli astri celesti in rotta di collisione con laTerra.

L’evento è però destinato a  ripetersi ancora una volta nel prossimo futuro: un altro avvicinamento e’ stato calcolato per l’anno 2018, quando l’asteroide compirà un nuovo affiancamento potendo cosi fornire informazioni utili a stabilirne con maggiore precisione il diametro e le effettive dimensioni in moto più accurato. Poi gli amanti del genere dovranno attendere secondo i calcoli degli esperti astronomi dell’ente spaziale circa 200 anni prima di poter rivedere nuovamente 2003-SD220, periodo per il quale continuerà a rimanere abbastanza lontano e quindi a non arrecare alcuna minaccia.

Nessuna preoccupazione quindi per eventuali impatti, non saranno rilvate alterazioni quali sismi o movimenti anomali delle correnti marine. Appuntamento quindi fissato nella notte del 24 dicembre per osservare – condizioni meteo permettendo – la scia di quella che potrà per molti, visto il periodo essere scambiata nella “Stella Cometa” di Natale. (Fonte)

523
Condivisioni Totali

Loading...

Lascia il tuo commento:

commenti