ULTIME NOTIZIE
loading...
loading...

REVOCA IMMEDIATA DELLE SANZIONI UE CONTRO LA RUSSIA.

496
Condivisioni Totali

Il Senato, premesso che: il rischio di una escalation militare sul fronte europeo dei Paesi baltici e in Ucraina è reale;

le sanzioni imposte dall’Unione europea alla Federazione Russa, però, non favoriscono le relazioni diplomatiche rivolte alla soluzione della crisi, anzi, danneggiano l’economia dei Paesi coinvolti e le aspettative dei cittadini italiani, comunitari e russi, e, contribuiscono, di fatto, ad inasprire quella crisi economica che alimenta le tensioni internazionali e l’odio tra i popoli;

per scongiurare tale pericolo è necessario recuperare la volontà di dialogo già manifestata in sede di accordi di Minsk. Per questo è fondamentale il rispetto dei confini dell’Ucraina e che venga coinvolta la Federazione Russa nella ricerca di una soluzione diplomatica alla crisi;

la diplomazia europea pare essere concorde rispetto alla necessità di rafforzare le relazioni tra gli attori coinvolti a tutti i livelli, e nel superamento dei conflitti regionali nell’interesse dell’unione;

anche il dibattito politico statunitense ha espresso forti preoccupazioni. Henry Kissinger, già Segretario di Stato con Nixon, collaboratore di vari Presidenti statunitensi, da Kennedy a Reagan, ha recentemente dichiarato che i Paesi occidentali devono riconoscere che la Russia è importante per la pace nel mondo, che abbiamo bisogno del suo contributo per affrontare questioni gravi come le crisi regionali, il terrorismo islamico, la proliferazione delle anni di distruzione di massa, il clima, la sicurezza alimentare. A sua volta la Russia deve riconoscere il senso di limitazione che l’approccio europeo nella politica internazionale comporta;

è molto chiaro, dal punto di vista storico-diplomatico ed economico, che l’interesse dei cittadini italiani ed europei non può prescindere dal prosieguo del confronto diplomatico e a tutti i livelli con la Federazione Russa nell’ambito di un rapporto concertato in sede UE,

impegna il Governo a farsi promotore di un’azione volta alla ricerca di una soluzione politico-diplomatica alla crisi ucraina, e di quella che interessa la Priednestrovian Moldavian Republic ed a promuovere in sede europea iniziative finalizzate alla revoca immediata delle sanzioni UE contro la Russia.

A firma di: Sen. Bartolomeo Pepe, Movimento Base Italia

E Senatori: De Pin , Barani , Bencini , Bisinella , Compagnone , D’anna , Mauro Giovanni , Munerato , Romani Maurizio , Simeoni , Zin , Vacciano

Legislatura 17 Atto di Sindacato Ispettivo n° 1-00449

Atto n. 1-00449 (fonte)

496
Condivisioni Totali

Loading...

Lascia il tuo commento:

commenti