ULTIME NOTIZIE
loading...
loading...

Quello che la TV vi ha sempre nascosto su questi personaggi è assurdo! Guardate…

69
Condivisioni Totali

Ecco le 7 persone che non furono tanto buone come si crede…

Certe volte pensiamo di trovarci a delle icone di perfezione. Delle anime pure, degli spiriti bianchi noti per la loro bontà. Ma non è tutto oro ciò che luccica e non sono poi così perfetti quei personaggi saliti alle cronache come dei santi. Madre Teresa Di Calcutta ne è un esempio lampante. In questi giorni, in cui la missionaria è stata proclamata Santa, sono venute fuori delle indiscrezioni agghiaccianti. Secondo i “detrattori”, Madre Teresa sarebbe stata una fanatica dell’esaltazione del dolore. La sofferenza come sublimazione, elevazione, accesso alle porte del Paradiso. Si dice che, nonostante sia stata molto ricca con una donazione che riceveva fondi su fondi, non abbia mai fatto nulla di concreto per salvare o curare i moribondi a cui si limitava a fornire accoglienza. Si dice…

madre-teresa-calcutta

Gandhi è per molti l’emblema del pacifismo su questa terra. Un santone che ha combattuto fino alla fine per evitare guerra e sofferenza e per divulgare quel messaggio di fratellanza e uguaglianza di cui il mondo, ancora oggi, ha molto bisogno. Eppure, anche in questo caso, ci sono tante tesi (in alcuni casi perfino documentate) che mostrano il suo lato oscuro. A quanto pare, Gandhi era solito maltrattare la moglie che, non di rado, subiva dei veri e propri soprusi. Inoltre, Gandhi era considerato da molti biografi un individuo spiccatamente razzista (che amava servire i re bianchi), con simpatie per i dogmi fascisti e perfino per la figura di Adolf Hitler…

gandhi-m

Da un pacifista ad un altro. Cambiamo epoca e luogo ma gli scheletri nell’armadio restano tali. Avete presente John Lennon? L’ex Beatles è passato alla storia per il suo inno al pacifismo, “Imagine”, suonata ancora oggi per dare speranza ai popoli della terra. Eppure, dietro quelle sette note, c’è un personaggio decisamente oscuro. Pare che John Lennon picchiasse il figlio, tradisse ripetutamente la moglie Yoko Ono ma, soprattutto, avesse degli atteggiamenti apertamente offensivi e omofobi (forse anche per nascondere una presunta omosessualità latente).

john-lennon

Bob Marley è stato una specie di profeta. Osannato in tutto il mondo, aveva centinaia di migliaia di seguaci che seguivano i testi dei suoi reggae come dei mantra e lo consideravano una specie di Messia. “I soldi non possono comprare la vita” diceva il pacifista tutto spensieratezza e “fate l’amore non fate la guerra”. In realtà, alcune biografie e interviste dei successori realizzate dopo la sua morte, mostrano un Bob Marley abbastanza duro in famiglia. Poco presente, mai lucido, dedito alle percosse che dava alla moglie Rita e ad alcuni dei suoi 13 figli nate da 8 diverse relazioni…

bob-marley

Come si può non prendere in simpatia Albert Einstein? Con il suo capello spettinato, il suo baffo simpatico, le sue battute argute, il suo passato da loser e la sua storia che trasuda rivincita (da alunno bistrattato dalle maestre a genio matematico) è praticamente impossibile. Eppure appena scoprirete quello che vi stiamo per dire cambierete diametralmente idea. Pare che il matematico, autore della famosa teoria della relatività, si sia più volte appropriato indebitamente dei lavori della moglie Mileva Marić che Einstein teneva nell’ombra. L’uomo metteva la firma su alcuni studi realizzati da Mileva Marić. Vi sta ancora tanto simpatico?

albert-einstein

Passiamo a Steve Jobs. L’uomo simbolo di Apple non è certo una bandiera del pacifismo o della misericordia ma ha sicuramente migliorato la vita di tutti noi introducendo nelle nostre vite degli strumenti che hanno inevitabilmente segnato gli ultimi anni: dall’iPhone al Mac. Eppure, come le diverse biografie ci hanno insegnato, Jobs aveva la fama di essere un arrivista senza scrupoli, un mezzo schiavista che trattava i suoi dipendenti come pezze e che non ci pensava due volte a tradire persino gli amici. Esattamente come fece con Steve Wozniak, uno dei padri fondatori di Apple, che liquidò con pochissimi soldi e zero diritti, nonostante le false promesse e i patti…

steve-jobs

Pablo Neruda, artista e ambasciatore di pace nel mondo, non si è mai comportato da santarellino. Abbandonò la figlia malata di idrocefalia che morì a soli 8 anni e, come si legge nella sua biografia “Confesso che ho vissuto”, violentò una cameriera dello Sri Lanka che, però, apparteneva alla più bassa delle caste indiane.

pablo-neruda

69
Condivisioni Totali

Loading...

Lascia il tuo commento:

commenti