ULTIME NOTIZIE
loading...
loading...

ATTENZIONE: è fuggito in Italia ed è pericoloso! Ecco cosa dovete fare se lo vedete…

19.2k
Condivisioni Totali

Mehdi El-B di cittadinanza marocchina ha partecipato alle violenze di Capodanno a Colonia. Arrestato ora è fuggito e sarebbe in Italia. “Si invitano i cittadini italiani di condividere sui social per fare in modo che tutti ricordano questo volto. Se qualcuno vede quest’uomo è pregato di chiamare le forze dell’ordine”.

Lo avevano arrestato a Colonia, nella notte delle violenze sessuali realizzate da un gruppo di immigrati ai danni delle ragazze tedesche a Capodanno.

L’uomo sarebbe dovuto andare davanti a un giudice, ma è fuggito. Ed ora è in Italia.

La notizia è riportata dal Corriere del Ticino che precisa come l’uomo, un marocchino di 19 anni, sarebbe ricercato con un mandato di cattura internazionale. L’Interpol lo cercherebbe proprio per via delle violenze di Capodanno a Colonia. Citando fonti della polizia di Colonia, il ticino afferma che uno dei giovani arrestati, che aveva detto di chiamarsi “Yasser A. di 25 anni, in realtà si chiamerebbe Mehdi el-B ed avrebbe 19 anni”. Ed è un cittadino marocchino. Lo avevano fermato insieme ad altri due connazionali, ma pochi giorni fa è stato rimesso in libertà dalla polizia tedesca per via della scadenza dei termini della detenzione preventiva.

Una volta uscito dal carcere per la custodia cautelare, il marocchino è fuggito invece di presentarsi davanti al giudice. Come avrebbe dovuto fare in questi giorni. Invece è fuggito. Dopo alcuni giorni in giro per diverse città tedesche, dove ha affittato casa al nome di Yassin L., ha puntato l’Italia. “Secondo i dati intercettati dalle celle telefoniche sul suo percorso – scrive il quotidiano ticinese – il marocchino si troverebbe già in Italia, più precisamente in Campania”. Notizia confermata anche dal quotidiano tedesco Express.co.

Inutile ricordare la pericolosità del fuggitivo. Era stato arrestato dopo Capodanno con l’accusa di furto di cellulare. Ma alcune delle vittime di Colonia lo hanno riconosciuto tra gli stupratori. (Fonte)

E’ gradita la massima condivisione, grazie!

19.2k
Condivisioni Totali

Loading...

Lascia il tuo commento:

commenti