Come la ricetta economica ebraica salvò la Germania di Hitler dalla grande depressione del 1933.

loading...

Certe cose non ve le insegnano nelle scuole perché il grande cattivo deve rimanere fedele al suo personaggio.

Eppure c’è una parte della storia in cui un ebreo, con la sua ricetta economica salvò la Germania dalla crisi economica scaturita dopo i fatti drammatici del 1929.

Questa ricetta economica è applicabile in ogni momento di crisi perché come una ricetta per un dolce o per il pane, se seguita meticolosamente verificherà gli stessi risultati di tutte le volte che la si applica.

Quindi chi professa da professore la ricetta dell’austerità, sa benissimo che è la ricetta sbagliata per ottenere il risultato di crescita e occupazione che noi tutti auspicheremmo.

E allora come facciamo a difenderci dai professori venduti al sistema? L’unico modo che c’è è diventare a nostra volta professori, facendo in modo che quando qualcuno ci racconta delle frottole, lo si possa sapere.

La conoscenza rende liberi, l’ignoranza rende schiavi, questo è quello che si sa da millenni e allora cerchiamo di concentrarci, facciamo funzionare quel poco di materia grigia che ancora c’è rimasta dentro la scatola cranica, dopo aver subito lobotomizzazioni elettromagnetiche con i cellulari, devastazioni chimiche con il benzene e il cloro, avvelenamenti con il fluoro e le polveri sottili, saremo ancora capaci di capire qualcosa? Oppure siamo una massa di morti che sembrano viventi?

Se capirete questo filmato allora c’è ancora speranza:

Commenti

commenta