BUONE FESTE DA UNA INSEGNANTE ITALIANA. MASSIMA DIFFUSIONE

loading...

Buone Feste da una insegnante italiana, che ama la scuola, che comprava libri anche prima dell’elemosina chiamata bonus.

Auguri a tutti i colleghi, che come me entrano in classe con gioia, che leggono si aggiornano, correggono… che non finiscono mai di studiare.

Auguri anche a questo governo che ci vorrebbe nemici.
Insegnanti contro insegnanti, fase A, contro fase B, contro fase C.

Insegnanti di ruolo da tanto tempo lontani da casa, contro nuovi immessi in ruolo sotto casa.

Infanzia e TFA fuori gioco, soli contro tutti.

Ma noi siamo in aula non in parlamento, noi siamo seri, noi non siamo i capponi di Renzi, noi lavoriamo con passione anche a 1000 Km da casa, anche senza rimborsi, senza telepass illimitato.

Con passione anche con gli stipendi più bassi in Europa.

Ma tranquilli: in aula, in classe a scuola, lo cambieremo questo paese. In meglio. (fonte)

Se anche tu la pensi come lei ed hai capito il giochetto millenario del dividi e impera, allora sai che anche dentro la scuola cercano di mettere gli insegnanti uno contro l’altro, in modo tale che non affrontino il loro vero problema, il governo che li ha massacrati.

Commenti

commenta